La Stoppa

La Stoppa

Listaview Grigliaview

7 oggetto(i)

  1. LA STOPPA TREBBIOLO ROSSO 2014

    € 8,50

    La Stoppa

    87/100 iWine

    Tipologia:  Rosso fermo
    Regione:  Emilia Romagna
    Uvaggio:  60% Barbera, 40% Bonarda
    Formato:  0,75L

    Per saperne di più
  2. LA STOPPA TREBBIOLO ROSSO FRIZZANTE 2012

    € 7,00

    La Stoppa

    87/100 iWine

    Tipologia:  Rosso frizzante
    Regione:  Emilia Romagna
    Uvaggio:  60% Barbera, 40% Bonarda
    Formato:  0,75L

    Per saperne di più
  3. LA STOPPA BARBERA DELLA STOPPA 2009

    € 13,30

    La Stoppa

         89+/100 iWine

    Tipologia:  Rosso fermo
    Regione:  Emilia Romagna
    Uvaggio:  100% Barbera
    Formato:  0,75L

    Per saperne di più
  4. LA STOPPA MACCHIONA 2007

    € 14,90

    La Stoppa

         91/100 iWine

    Tipologia:  Rosso fermo
    Regione:  Emilia Romagna
    Uvaggio:  50% Barbera, 50% Bonarda
    Formato:  0,75L

    Per saperne di più
  5. LA STOPPA STOPPA 2003

    € 17,90

    La Stoppa

    92/100 iWine

    Tipologia:  Rosso fermo
    Regione:  Emilia Romagna
    Uvaggio:  40% C.Sauvignon, 40% Merlot, 20% altri
    Formato:  0,75L

    Per saperne di più
  6. 11%sconto
    LA STOPPA STOPPA 2005

    LA STOPPA STOPPA 2005

    Prezzo predefinito: € 20,00

    Prezzo speciale € 17,90

    La Stoppa

    92/100 iWine

    Tipologia:  Rosso fermo
    Regione:  Emilia Romagna
    Uvaggio:  40% C.Sauvignon, 40% Merlot, 20% altri
    Formato:  0,75L

    Per saperne di più
  7. LA STOPPA STOPPA MAGNUM 2005

    € 37,50

    La Stoppa

    92/100 iWine

    Tipologia:  Rosso fermo
    Regione:  Emilia Romagna
    Uvaggio:  40% C.Sauvignon, 40% Merlot, 20% altri
    Formato:  1,5L

    Per saperne di più

Listaview Grigliaview

7 oggetto(i)

Show More Products

La Stoppa è un'azienda antica che con i suoi vigneti si arrampica sui declivi della val Trebbiola, non lontano dal fiume Trebbia, in provincia di Piacenza. L'azienda si estende su 58 ettari, 28 destinati a boschi e querce, castagni e robinie e 30 a vigna. Più di cento anni fa, il suo precedente proprietario, avvocato Ageno, vi piantò viti francesi e produsse vini dai nomi significativi ed un po' curiosi perché italianizzati: Bordò, Bordò bianco e Pinò. La maggior cura è destinata alla vigna, gestita secondo il metodo biologico e certificato dall'Ente Suolo e Salute. Le basse rese naturali, dovute all'età media delle viti e al terreno povero, e la qualità intrinseca dei grappoli permettono di ricavare vini assai caratterizzati, nati in vigna e non traditi da un eccessivo lavoro in cantina.