Achille Viglione

"A volte, per descrivere un vino o una cantina, non c’è cosa migliore che partire dall’espressione delle facce delle persone che vi lavorano quotidianamente; e allora ecco Rosanna, Achille, Elio, Francesco, Monica e Daniela: questi sono i nomi di coloro che, attraverso diverse generazioni e legami di parentela, sono oggi alla guida dell’azienda agricola Achille Viglione. Una realtà a conduzione prettamente famigliare, che si trova a Serralunga d’Alba, uno dei cuori pulsanti di quella zona del Piemonte, le Langhe, che è ormai ai vertici della produzione mondiale per i grandi vini rossi con Barolo e Barbaresco. L’azienda si caratterizza per il saldo attaccamento alle metodologie tradizionali di lavoro, sia per ciò che riguarda la coltivazione della vite sia nelle diverse fasi di vinificazione. La vigna, che si estende perlopiù all’interno del comune di La Morra, viene ancora zappata interamente a mano, permettendo così il giusto assorbimento dell’acqua piovana e dei raggi solari che scaldano queste terre; per i travasi e per gli imbottigliamenti si segue con rigore l’andamento delle fasi lunari, rifacendosi quindi ai principi della biodinamica. All’interno dei vigneti si coltivano le uve, sia a bacca rossa che bianca, tipiche della zona, come nebbiolo, dolcetto, barbera e arneis, a cui si affianca una piccola quantità di un vitigno internazionale, lo chardonnay.

7 oggetto(i)

per pagina

7 oggetto(i)

per pagina