Castello di Buttrio

Castello di Buttrio

There are no products matching the selection.

Alessandra Felluga, vignaiola di quinta generazione, fu subito al fianco del padre Marco quando nel 1994 acquistò la proprietà di Buttrio. Sembrava un azzardo: puntare, nel Friuli dei vini bianchi, a produrre rossi di eccellenza. Alessandra comprende, condividendo l’idea paterna, il potenziale intrinseco del territorio di Buttrio e ne assume la conduzione autonoma nel 2007. Oggi quella lungimiranza si riconosce nei risultati ottenuti dai 26 ettari vitati. Un percorso appassionante e complesso, dove lo spirito del contadino si arricchisce delle esperienze di ogni giorno e di quel saper interpretare la natura ponendosi alla pari e spogliandosi di qualsivoglia preconcetto, lavorando alla ricerca di frutti e vini che siano l’espressione vera di queste colline. Far esprimere le varietà attraverso la terra che le fa crescere: questo è l’assunto che guida il lavoro di Alessandra Felluga. Per questo sono state preservate le macchie di vegetazione spontanea che danno rifugio a fauna e insetti e fioriscono di flora spontanea. E l’andamento dolce dei pendii di queste colline è stato rispettato per impiantare le viti che così godono di esposizioni ottimali. La vendemmia giunge solo alla piena maturazione dei frutti e lo sprigionarsi dei profumi delle fermentazioni è un ritorno all’arcadia. I grappoli scelti, depositati in piccole cassette, sono portati immediatamente in cantina e lavorati separatamente per ogni appezzamento, perché Alessandra Felluga sa riconoscere in ciascun appezzamento un carattere unico che vuole preservare per consentirgli di rivelarsi in tutta la sua essenza.