Usiglian del Vescovo

Usiglian del Vescovo

There are no products matching the selection.

Usigliano di Palaia, meglio conosciuto come "Usiglian del Vescovo" per essere stato in epoca medioevale feudo dei vescovi di Lucca, costituisce una rilevante testimonianza di quel profondo processo di conversione che ha visto molte strutture fortificate trasformarsi in eleganti e suggestive ville-fattoria. I terreni di Usigliano insistono su profili di origine pliocenica corrispondenti all'innalzamento di una piana costiera ed alluvionale ricca in fossili marini: la struttura varia dal sabbioso-limoso al medio impasto. L'esposizione garantisce un microclima particolarmante favorevole alla viticoltura, caratterizzato da una regolare piovosita', da una ventilazione costante e da estati calde mitigate dalle escursioni termiche notturne. Le viti sono allevate a cordone speronato con una densita' di 5.000 piante ad ettaro. I vigneti ad esposizione prevelente sud, sud-ovest comprendono oltre al sangiovese, varieta' quali merlot, cabernet sauvignon, syrah e tra le bianche chardonnay e viognier. La nuova cantina, completata nel 2004, e' armonicamente inserita nel verde di uno degli oliveti della tenuta: e' articolata su due livelli, permettendo il carico e lo scarico dei tini di fermentazione per gravità. Il reparto vinificazione utilizza vasche di acciaio inox termoregolate che permettono l'automazione programmabile delle operazioni di rimontaggio dei vini durante la fermentazione. Oltre al reparto di vinificazione e stoccaggio, la nuova struttura ospita i locali per l'affinamento in bottiglia a temperatura controllata e la linea d'imbottigliamento. La cantina di invecchiamento e' ricavata nei locali della Villa di Usigliano che da sempre hanno ospitato il frantoio e la cantina di Usiglian del Vescovo.